Renzi: c’è chi soffia sul fuoco, nessuna invasione di immigrati

 

Roma, 8 giu.  – In Italia non c’è una emergenza immigrati, chi lo dice “soffia sul fuoco”.

Lo ha scritto su Facebook Matteo Renzi: “A molti piace drammatizzare la situazione, ma i numeri sono chiari: non c’è nessuna invasione nel nostro Paese. Del resto l’8 giugno dello scorso anno eravamo a quota 51.000 sbarchi e oggi stiamo a quota 48.000. Dunque la realtà è diversa da quella raccontata da chi soffia sul fuoco, convinto di lucrare un consenso elettorale che peraltro non prende. Ma il problema esiste”. (askanews)

 



   

 

 

3 Commenti per “Renzi: c’è chi soffia sul fuoco, nessuna invasione di immigrati”

  1. Se lo dice lui siamo sicuri che è un’invasione!

  2. Caro Renzi. Un giorno mi trovavo in una stazione centrale in attesa del Rapido . ero in testa “ai respongenti”- uno delle F.S. con carte nell’attraversare i binari scivola e cade fra i binari. Si rialza in fretta e dice “tra poco cadevo”.! Mi viene da pensare siete della stessa cultura.???

  3. I numeri di Renzi, fanno parte del Decamerone boccaccesco della sua ascesa illegale e di fantasia Napolitana, al Potere.

    Certo, dato che lui è uno di quelli che questo fuoco lo alimentano da circa 30 anni, naturalmente non tollera che ci sia chi cerca di spengerlo, soffiandoci sopra, visto che l’acqua non ci è permesso buttarcela.

    Caro Renzi, non fai fesse neanche le galline del pollaio del contadino, ma tu come gallo non fai neanche “alba”, per la tua completa inaffidabilità ed illegalità di ruolo.

    Ma tant’è, è bene che comunque tu sappia che tra breve sarai silurato come tanti tuoi predecessori che tu stesso hai aiutato a levarsi dalla poltrona. Ora non servi più, perché sei screditato, e la fase che verrà….necessita di altre figure.

    Certamente ti è dato e ti sarà dato quello che si riserva a chi ha eseguito ciò che gli è stato chiesto, ma ricorda che passerai alla Storia, e cioè alla memoria, nonostante gli sforzi di tanti Storiellografi di regime, come la barzelletta italiota alla Benigni, tuo degno compaesano boccaccesco, una brutta pagina di una Storia che ci è stata scritta da “Altri”, per mano tua e dei tuoi compagnetti di avventura.

    E’ INVASIONE, e pure programmata, e lo dimostra lo “sprogramma” con ilo quale da in 30 anni sono entrati in questo disgraziato Paese, appendice della Storia moderna, a causa di gente senza palle, che lo ha svenduto per poche manciate di propria egoistica ambizione, almeno 10 milioni di persone, di cui il 90% circa, di genere maschile………e parliamo di culture particolarmente misogene, che fanno impallidire l’ancora imperante maschilismo culturale italiota!!!!

    Di questi 10 milioni, che anticamente ricordo richiedeva una percentuale, e non si sa perché, stabilita nel 10% della popolazione autoctona, e cioè di 5,7 milioni di presenze (e non sono poche), già 4,5 milioni sono stati denunciati dagli organi predisposti, quali regolarizzati.

    Sono passati almeno due anni da quella informativa credo della CARITAS, e certamente la tendenza dei numeri è a salire, ma è in salita anche la parte simmetrica degli irregolari, che sono anzi i maggiormente “regolarmente accettati” dalle nostre autorità politiche e non solo, e che io addirittura riconosco in alcuni lavavetri che hanno certamente superato anche i 10 anni di permanenza illegale nel Paese. La somma è facile, e certamente abbiamo superato i 10 milioni di presenze che superano certamente il 20% della popolazione.

    Da aggiungere poi che trattasi di invasione immigrativa potenziale dal punto di vista numerico, perché poi certamente si incrementerà per “autoriproduzione”, elevando il numero delle presenze e dunque la incendiarietà del fenomeno, che il sig.Renzi e con lui tutti i politici e non solo, hanno interesse a mantenere “sottotono” all’opinione pubblica, riempiendola di una fluttuante varietà di “stronzate” giornalistiche di cronachetta del mondo stellato, o di fatti di strada, facendo anche in modo che alcuni processi “storici” superino i confini dei pur lunghi tempi giudiziari, in modo da tenere alto il livello di distrazione della gente, acciocchè passino iniquità legislative e INVASIONI programmate!

    SIg. Renzi, prima di parlare della persona umana, in riferimento agli immigrati, impari lei ad essere PERSONA, perché la vedo molto lontana da questa categoria antropologica!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -