Archiviate le accuse per il benzinaio Stacchio

 

VICENZA, 7 GIU – Il giudice di Vicenza Stefano Furlani ha firmato il decreto di archiviazione dell’accusa di eccesso colposo di legittima difesa nei confronti di Graziano Stacchio. Il benzinaio di Ponte di Nanto il 3 febbraio 2015 uccise un bandito, Albano Cassol, ma non avrebbe avuto nessuna colpa, si sarebbe semplicemente difeso.

La richiesta di archiviazione era arrivata qualche settimana fa dal pubblico ministero Cristina Gava che aveva aperto l’indagine all’indomani dell’assalto al negozio di oreficeria Luxo di Roberto Zancan. (ANSA)



   

 

 

1 Commento per “Archiviate le accuse per il benzinaio Stacchio”

  1. Meglio tardi che mai.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -