Putin: se la libertà di stampa non piace, per qualcuno diventa propaganda

 

Putin_informazione

- L’informazione deve essere libera, “obiettiva” e deve avere come fine “la ricerca della verità” in assoluto. Così Vladimir Putin ribalta le classiche accuse che in genere vengono rivolte al Cremlino sulla libertà di stampa, aggiungendo una stoccata che sembra chiaramente indirizzata agli Usa e all’Ovest: “non ci possono essere situazioni – dice Putin – in cui se una certa informazione piace a certi poteri deve essere protetta e si deve parlare di libertà di informazione, mentre se non piace, si parla immediatamente di propaganda, al servizio di qualche altro gruppo politico, o di un particolare stato“.

Il messaggio è chiaro e va a ribadire quanto sostenuto dai ministeri degli Esteri e della Difesa russi, che quotidianamente accusano una significativa fetta della stampa occidentale di fare informazione di parte e di avere un pregiudizio verso Mosca. La platea a cui parla Putin, non a caso è quella dell’informazione internazionale del convegno “Una nuova era del giornalismo: un addio al mainstream”, organizzato da Rossiya Segodnya e al quale Askanews ha preso parte.”Le informazioni dovrebbero essere obiettive a tutti gli effetti e non sottoposte ad alcuna azione repressiva” afferma Putin davanti al pubblico composto da esponenti delle direzioni di testate occidentali, destinato ad assistere anche a un discorso di Julian Assange, fondatore del sito WikiLeaks.

Putin durante la sua partecipazione al convegno, ha fatto anche i suoi migliori auguri per il 75esimo anniversario dell’agenzia Rossiya Segodnya che fa risalire la sua nascita alla fondazione della leggendaria SovInformBureau nel giugno 1941, che con i conseguenti passaggi di brand (Novosti e poi RIA Novosti), è divenuta infine, più di recente “Rossiya Segodnya”. ASKANEWS

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -