Bresciana convertita all’islam indagata per terrorismo

 

MILANO, 5 GIU – Voleva partire per la Siria a combattere, convinta dal marito musulmano. È la storia di una donna bresciana sposata con un trentenne tunisino. La volontà della donna di partire per il territorio siriano, espressa in rete più volte dalla fine del 2015 ad oggi, è stata fermata dall’intervento della Digos di Brescia che ha bloccato le intenzioni della donna e dal Ministero dell’Interno che ha espulso dall’Italia il marito.

La donna, figlia di un imprenditore bresciano, si era sposata con il tunisino con rito islamico nel 2010, matrimonio poi confermato con rito civile nel 2015. La donna, che si era convertita all’ Islam e portava il burqa, è indagata dalla Procura di Brescia, pm Silvia Bonardi, per arruolamento con finalità di terrorismo. Nel provvedimento di espulsione dall’Italia è previsto che il marito che per dieci anni non potrà mettere piede in Italia. ANSA



   

 

 

1 Commento per “Bresciana convertita all’islam indagata per terrorismo”

  1. LA MAMMA DEI GRULLI /E E’ SEMPRE IN CINTA.!!!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -