UE, altri 500 milioni di euro per l’immigrazione

 

BRUXELLES – Una dotazione aggiuntiva di 500 milioni di euro per il Trust Fund per l’Africa da 1,8 miliardi creato alla fine dello scorso anno per affrontare le cause dell’emergenza migranti. E’ questo uno dei punti fermi del piano di ampio respiro che la Commissione europea dovrebbe varare, salvo complicazioni, martedì prossimo.

Intanto, l’Alto rappresentante Federica Mogherini, che insieme al collega Frans Timmermans sta mettendo a punto il testo del piano Ue, rientrerà a Strasburgo dagli Stati Uniti prima di ripartire per il Canada proprio per essere presente al delicato passaggio di martedì.

Secondo le ultime indiscrezioni, il piano Ue – che formalmente avrà il carattere di ‘comunicazione’ – conterà proposte relative a un pacchetto di interventi, alcuni da mettere in campo in tempi brevi, altri più orientati verso il medio e lungo termine. L’obiettivo è quello di andare anche oltre l’emergenza e, come proposto dall’Italia nel ‘Migration compact’, aiutare concretamente i Paesi di origine e transito sulla falsariga di quanto già fatto con la Turchia.

Questo per far sì, da un lato, che ai potenziali migranti vengano offerte più opportunità nei rispettivi Paesi sostenendone lo sviluppo e dall’altro che si creino le condizioni per arginare i flussi in territorio africano, combattendo i trafficanti di esseri umani. Ed evitando che il Mediterraneo continui ad essere una enorme fossa comune.

L’idea di base è quella di costituire uno fondo tipo Efsi, lo strumento operativo per incentivare gli investimenti strategici nato per dare attuazione al piano Juncker che, nel suo primo anno di vita, è riuscito a mobilitare risorse per 100 miliardi. Ma la realtà dei Paesi di origine e transito dei migranti è assai diversa da quella dei Paesi europei. Inoltre, l’Ue e i Paesi interessati (divisi in due gruppi in base alle priorità) si dovranno confrontare sulle condizioni e le richieste alle quali sia gli uni che gli altri vincoleranno una concreta e fattiva collaborazione.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -