Migranti, la Commissione Ue regala 60 miliardi di euro ai Paesi africani

 

Per i migranti sarebbero già pronti sessanta miliardi euro.

Euro3

Lo anticipa il  Financial Times, fornendo i dettagli del piano elaborato dall’Unione Europea per fronteggiare l’emergenza immigrazione.

Secondo il quotidiano della City di Londra le istituzioni di Bruxelles stanno preparando accordi con diversi Paesi asiatici ed africani, a cui verrebbero forniti aiuti per contenere e controllare la pressione migratoria diretta verso il Vecchio Continente.

Fra gli Stati che dovrebbero essere oggetto degli investimenti privati ci sono Tunisia, Giordania, Libano, Niger ed Etiopia. Questi ed altri Paesi saranno sostenuti grazie a un fondo in cui saranno raccolti i sessanta miliardi di euro, cui verranno affiancati altri otto miliardi che la commissione Ue pianifica di riallocare in quattro anni partendo da fonti già esistenti.

I dettagli del piano dovrebbero venire resi noti nella giornata di domani.

A Bruxelles pianificano di muoversi nella traccia del progetto presentato dal premier italiano Matteo Renzi con il nome di “migrant compact” e quindi sostenuto dalla cancelliera tedesca Angela Merkel e dal presidente dell’esecutivo Ue Jean-Claude Juncker. La filosofia sarà quella già adottata per l’accordo con la Turchia: riallocare risorse europee in Paesi terzi per evitare che i migranti arrivano sulle coste europee, favorendo investimenti nei Paesi di origine e di transito dei migranti nella speranza di moderare i flussi.  IL GIORNALE



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -