Tunisia: stop delle autorità al congresso del partito salafita

 

TUNISI – Le forze dell’ordine tunisine hanno circondato il Palazzo dei Congressi di Tunisi dove si sarebbe dovuto tenere il Congresso annuale del partito salafita tunisino, Hizb ut-Tahrir, impedendo di fatto ai partecipanti l’accesso alla struttura. Il dirigente del partito Ridha Belhaj, ha espresso la sua indignazione di fronte all’ordinanza del governatore della capitale di accesso ai luoghi, ai microfoni della radio locale Mosaique Fm, specie dopo la decisione del tribunale amministrativo che aveva annullato ieri il divieto di tenere il raduno per motivi di sicurezza emesso nei giorni scorsi dal ministero dell’Interno. Tema del congresso annunciato ‘Il prossimo Califfato, salvatore del mondo’.

Il partito salafita ‘della Liberazione’, regolarmente autorizzato dalle autorità tunisine nel luglio 2012, paladino dell’ortodossia islamica, ha incontrato in passato diversi problemi con la legge proprio per via delle sue note posizioni estremiste, quali il rifiuto della democrazia, dei simboli della civiltà occidentale, e la volontà di restaurare il Califfato universale.(ANSAmed)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -