GB, si scatta selfie mentre abusa di un bimbo: giudice libera il pedofilo

 

Si è scattato dei selfie mentre abusava di un bambino che era nel carrozzino. Il pedofilo viene condannato ma, il giorno dopo, il giudice rivede la pena “troppo dura” e lo libera.

John-Long

È successo in Inghilterra: sul computer di Sick John Long, 20 anni, sono state trovate sei immagini che lo auto-ritraggono in flagrante insieme a migliaia di foto di bambini e neonati scaricate dal web, decine di foto e due video di porno estremo con animali. Il pedofilo, rivela The Sun, ha ammesso di guardarle per “soddisfazione sessuale”, aggiungendo: «La mia testa è incasinata».

Inizialmente, il giudice Brian Cummings aveva condannato il giovane a scontare 2 anni e 8 mesi presso un istituto per giovani criminali a Liverpool Crown Court. Ma nell’arco di 24 ore Cummings ha cambiato idea appellandosi alla “Slip Rule”, la legge nota come “dei 56 giorni” durante i quali i tribunali hanno il potere di modificare una frase o un ordine: la pena doveva essere ridotta.

Secondo il sito Crown Prosecution Service, le ragioni per cui ci si può appellare alla “Slip Rule” sono: venire in possesso di informazioni rilevanti prima che la sentenza venga applicata; il tribunale ha trascurato alcune disposizioni di legge che limitano i suoi poteri; la sentenza formulata rischia di avere effetti inaspettati. Così, il giudice ha deciso che i 2 anni e 8 mesi di detenzione fossero sostituiti da due anni di arresti domiciliari accompagnati da un programma di recupero per maniaci sessuali perché il giovane possa guarire dal disturbo mentale. L’imputato resta comunque iscritto a tempo indeterminato nel registro dei “sex offenders”, la lista ufficiale dei molestatori.  messaggero



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -