Faenza: spaccia droga in ospedale, arrestato marocchino

 

FAENZA (RAVENNA), 4 GIU – Aveva scelto come ‘piazza’ per spacciare l’ospedale di Faenza (Ravenna). Per questo un 39enne è stato arrestato dai carabinieri. I militari, che lo conoscevano, l’avevano notato più volte aggirarsi in corsia col pretesto di farsi visitare. Appurato che era una scusa, è scattata la ‘trappola’.

Salah Eddine El Harchi, originario del Marocco, è stato bloccato mentre si aggirava nella zona degli ambulatori, che però erano chiusi vista l’ora tarda. In tasca aveva sei grammi di cocaina e seicento euro in contanti. Per i militari tutto denaro provento di spaccio. Questa mattina l’arresto è stato convalidato e il 39enne è stato rimesso in libertà su richiesta dei termini a difesa. Il processo per direttissima è stato rinviato al 1 luglio. (ANSA)



   

 

 

2 Commenti per “Faenza: spaccia droga in ospedale, arrestato marocchino”

  1. BEI TEMPI . UN CALCIO IN C…. E FUORI D’ITALIA.!!!

  2. Corre voce che anche fra i medici e gli infermieri, ci siano molti consumatori di sostanze stupefacenti, e forse sarà proprio questo il motivo che si trovava proprio lì. Considerando gli errori dovuti al personale medico a danno dei cittadini, si dovrebbero rendere obbligatori i test antidroga anche per il personale che opera nel Servizio Sanitario Nazionale e certamente ci sarebbero molte sorprese.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -