Filippine, presidente Duterte: uccidere i giornalisti corrotti

 

Filippine-Rodrigo-DuterteFacile prevedere che godrà di cattiva stampa. Il controverso presidente delle Filippine Rodrigo Duterte ha vinto a maggio le elezioni dopo una campagna incentrata sulla sicurezza, una piattaforma programmatica in cui ha promesso di porre fine all’endemica criminalità entro sei mesi, uccidendo a vagonate i responsabili di gravi delitti come traffico di droga, assassini e stupri.

L’avvocato 71enne, caratterizzato da un eloquio politico da angiporto, ha deciso di mettere nel mirino anche la categoria dei giornalisti corrotti ai quali intende offrire la stessa ricetta prevista per i criminali comuni. Nel corso di una conferenza stampa nel suo feudo di Davao, Duterte ha infatti avvertito che i giornalisti che prendono mazzette o sono coinvolti in altre attività di corruzione meritano la morte.

“Solo perché siete giornalisti non siete esentati dall’essere eliminati, se vi comportate da figli di puttana” ha lanciato Duterte con il suo stile non propriamente britannico. “Non distruggete il mio paese, altrimenti vi ucciderò. Non distruggete la gioventù del mio paese, i nostri figli, altrimenti vi ucciderò” ha aggiunto parlando in generale the Duterte way contro i nemici delle Filippine.

L’Unione nazionale dei giornalisti filippini ha definito l’affermazione un’istigazione all’omicidio anche se ha riconosciuto l’esistenza del fenomeno corruttivo nei media, ma ha sottolineato che ciò non può bastare a giustificare la morte. Per far tacere la stampa Duterte ha dichiarato aperta la caccia dei giornalisti sia come individui sia come istituzioni, ha dichiarato l’organizzazione sindacale in un comunicato. askanews

 

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -