Alla bimba non piace il posto sul bus, Rom pestano l’autista

 

A Castelguglielmo, venerdì scorso, una bambina, seduta sullo scuolabus, chiede all’autista di cambiare posto per poter sedere a fianco dell’amichetta. Al diniego del conducente del pulmino la bimba scoppia a piangere.

Il padre, all’esterno del pulmino insieme allo zio, al nonno e alcuni parenti della bambina, attirato dal pianto della piccola, non ci pensa due volte, sale sul mezzo e inizia a picchiare l’autista sostenuto tra l’altro dalle urla dei familiari.

Gli aggressori, sembra di etnia Rom, potrebbero aver individuato un atteggiamento inadeguato nei confronti della bambina da parte dell’autista: «Questo non corrisponde assolutamente al vero, a bordo c’era anche l’assistente che non ha registrato nessuna parola, nessun atteggiamento sopra le righe da parte dell’operatore. Semplicemente ha invitato la bambina a rimanere seduta».

Inevitabile la chiamata ai carabinieri. Per il malcapitato autista altrettanto inevitabile il ricorso alle cure del pronto soccorso che hanno riscontrato 10 giorni di prognosi per le numerose contusioni riportate.

Resto del Carlino



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -