Pakistan: rifiuta proposta di matrimonio, 19enne bruciata viva

 

Pakistan –  A Islamabad una 19enne è stata torturata e bruciata viva perchè aveva respinto una proposta di matrimonio del figlio di un ex collega. Maria Sadaqat è stata attaccata da un gruppo di persone fuori dal villaggio di Dewal, nei pressi del centro di villeggiatura di Murree, sulle colline vicino alla capitale.

“E’ stata torturata ferocemente e bruciata viva. L’abbiamo portata in ospedale a Islamabad, ma non è sopravissuta alle ustioni” ha detto all’Afp Abdul Basit, lo zio di Sadaqat, al centro per grandi ustionati dell’Istituto pachistano della scienze nella capitale. Basit ha detto che la ragazza è stata assalita dal preside della scuola privata dove aveva lavorato come insegnante e dai suoi complici, dopo aver rifiutato la proposta di matrimonio del figlio di lui. “Aveva il doppio dei suoi anni ed era divorziato, perciò ha rifiutato la proposta e lasciato il lavoro quando lui ha continuato a insistere… Alla fine l’hanno assalita” ha detto Basit.

La polizia ha detto che prima di morire al ragazza ha fatto i nomi degli assalitori, il presidente al tre quattro persone. “Ne abbiamo arrestato uno ed è in corso al caccia agli altri” ha detto Mazhar Iqbal, l’agente che guida l’indagine.(fonet Afp)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -