“Renzi e i media compiacenti limitano i diritti dell’opposizione”

 

Renzi Boschi

“Il comportamento attuale sia di Matteo Renzi che della ministra Boschi, sprezzante nei confronti dei sostenitori del No (tra cui 10 ex presidenti e 10 ex vice presidenti della Corte costituzionale) e il comportamento della Rai e della stampa compiacente, di chiusura totale nei confronti dei sostenitori del No, inverano, anche grazie all’Italicum, l’interpretazione limitativa dei diritti delle opposizioni”.

Si legge in una nota di Alessandro Pace, presidente del Comitato del No.”Diversamente da altri miei autorevoli colleghi, ho più volte negato che, sottesa alla riforma Boschi, vi sarebbe una torsione autoritaria. E tanto continuo a ritenere, forse ingenuamente, perché la riforma Boschi prefigura bensì in potenza un premierato assoluto, non perché attribuisca al Premier poteri speciali, ma perché non garantisce i contropoteri sia a livello statale, demandati ai futuri regolamenti parlamentari, sia a livello locale dove le Regioni sono state degradate a livello amministrativo”. “Pertanto non la riforma Boschi” ma l’atteggiamento del governo e della stampa, secondo Pace, porterebbero a una limitazione “dei diritti delle opposizioni, interpretazione che verrebbe data alla riforma Boschi, qualora nel referendum costituzionale del prossimo ottobre dovessero prevalere i Sì”.

Adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -