Finanziamento ai partiti, “inciucio Pd-M5S”

 

pd-m5s

“Continuo a non capire perche’ in Parlamento Pd e M5S non abbiano sostenuto le proposte di Sinistra italiana per migliorare la legge sui partiti”. Lo afferma Nicola Fratoianni dell’esecutivo nazionale di Sinistra Italiana.

“Non e’ di buonsenso ad esempio – prosegue l’esponente della sinistra – abbassare la soglia delle donazioni private da 15.000 a 5.000 euro, per poter rimanere anonime (oggi sono anonime le donazioni fino a 15mila. Evviva la trasparenza!)? Non e’ di buon senso consentire le donazioni solo per le persone fisiche e non quelle giuridiche ? (cioe’ le imprese, che cosi potrebbero condizionare ancora di piu’ i partiti); Non e’ di buon senso rivedere la norma sulle donazioni delle Fondazioni ? (Open di Renzi, ad esempio, o la Casaleggio Associati)”.

“Non e’ di buon senso -continua- permettere di avere maggiori diritti per gli iscritti ad un partito e per i cittadini che partecipano alla vita politica? Finora queste sono tutte proposte bocciate, grazie all’inciucione fra Pd e M5S. Non e’ che al Pd interessa il finanziamento privato e al Movimento 5 Stelle interessa garantire che gli iscritti non abbiano diritti? Ci auguriamo davvero – conclude Fratoianni- che gli italiani se lo ricordino quando li sentiranno blaterare in tv di democrazia”.

Adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -