Imola: artista di strada con regolare permesso allontanato dai vigili mentre suonava

 

Imola – Il caso di Daniele Fiorani, artista di strada interrotto e allontanato dagli agenti di polizia municipale di Imola mentre suonava musica acustica all’aperto con in tasca un regolare permesso, ci impone di intervenire con alcune precisazioni e riflessioni.

Federico Fiorani

Daniele Fiorani

La contestazione dei vigili, seppure verbale e senza conseguenze di carattere sanzionatorio, è nata dall’offerta libera che il pubblico ha lasciato cadere nel cappello durante l’esibizione di Fiorani. Un apprezzamento tra spettatori e artista ritenuto ritenuto proibito dalla Polizia municipale, cosa peraltro dissonante con il regolamento comunale pubblicato sul sito dell’Ente.

Il comportamento del musicista è stato assolutamente corretto, in linea con il regolamento vigente, i permessi di cui dispone sono firmati, timbrati e protocollati dall’ente pubblico. A questo proposito riportiamo un passaggio dell’articolo 21 del regolamento comunale “Per artisti di strada e mestieri girovaghi si intende chi svolge un’attività su suolo pubblico o ad uso pubblico, senza l’impiego di palcoscenico, di platea o apprezzabili attrezzature, tramite espressioni artistiche di carattere musicale, teatrale, figurativo ed espressivo, allo scopo di divertire ed intrattenere i passanti ed il cui compenso è rimesso alla libera offerta dello spettatore. I soggetti che svolgono queste attività non necessitano di autorizzazione ai sensi dell’art. 69 del R.D. 773/1931 – T.U.L.P.S.”.

Chiediamo al sindaco di Imola di spiegarci cosa è accaduto, perché la sua polizia municipale ha assunto interpretazioni dissonanti dall’enunciato del regolamento comunale? Una domanda lecita tanto più a fronte di una riflessione che parte da molte città italiane intenzionate a rendere gli spazi più inclusivi e a misura d’uomo. Le arti di strada sono parte di questo processo di riumanizzazione, soprattutto in un momento storico che penalizza le espressioni culturali senza tener conto del grande valore coesivo che le forme artistiche offrono in termini di condivisione e partecipazione.

Giuseppe Boron
presidente FNAS (Federazione Nazionale Arti di Strada)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -