Truffa del fotovoltaico: sequestro da 2,5 milioni di euro, 7 indagati

 

MINERVINO MURGE (BARLETTA ANDRIA TRANI), 25 MAG – Nell’ambito di un’inchiesta su una presunta truffa nel settore delle energie rinnovabili, militari della Guardia di finanza della Compagnia di Andria, coadiuvati da altri reparti delle Fiamme gialle, hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal gip del tribunale di Trani notificando una informazione di garanzia a sette persone e sequestrando due impianti fotovoltaici e beni per un valore complessivo di 2,5 milioni di euro.

Gli indagati sono rappresentanti legali di quattro società operanti nel settore del fotovoltaico e alcuni proprietari di fondi agricoli, accusati a vario titolo di associazione per delinquere, falsità in scrittura privata, lottizzazione abusiva e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. L’indagine riguarda in particolare un’anomala concentrazione di impianti fotovoltaici in alcune aree del comune di Minervino Murge. ANSA



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -