Pistola simile a quella degli agenti, nordafricani rapinavano turisti. Arrestati

 

Rubavano bagagli a turisti. Sono stati fermati due ladri di valigie che, armati di pistola, terrorizzavano i passeggeri della stazione Termini. In manette sono finiti un cittadino tunisino di 33 anni e un cittadino marocchino di 39 anni. A fermarli i Carabinieri del Nucleo Scalo Termini.

carabin

IL FURTO – I due, con una scusa, hanno avvicinato la vittima in via Marsala e approfittando di un attimo di distrazione gli hanno rubato il trolley, per poi confondersi tra i numerosi viaggiatori. Sfortunatamente per loro, proprio in quel momento, è passata una pattuglia dei Carabinieri in abiti civili che li ha notati, li ha inseguiti e bloccati pochi metri più avanti.

LA PISTOLA – Il 33enne è stato fermato nel momento in cui aveva messo una mano nel marsupio che aveva a tracolla e stava estraendo una pistola ad aria compressa, priva di tappo rosso.

I due arrestati sono stati accompagnati in caserma, in attesa del rito direttissimo. Il trolley recuperato è stato riconsegnato al turista malcapitato. La pistola, perfetta riproduzione di quelle in uso alle forze dell’ordine, è stata sequestrata.

I CONTROLLI – Continuano, senza sosta, quindi i controlli dei Carabinieri all’interno della Stazione Termini e nelle vie limitrofe, finalizzati a contrastare ogni forma di degrado, con posti fissi, pattuglie appiedate e servizi antiborseggio anche con personale in abiti civili.

romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -