ONU, oggi Vertice Mondiale Umanitario in Turchia

 

“Oggi siamo di fronte al più alto numero di sfollati dalla fine della Seconda guerra mondiale. Vi invito a ridurre della metà il numero degli sfollati nel mondo entro il 2030 e di trovare soluzioni a lungo termine“. Lo ha detto il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, aprendo a Istanbul il primo World Humanitarian Summit.
Sono circa 60 milioni le persone nel mondo che hanno dovuto abbandonare le proprie case. In tutto, ha aggiunto Ban, “sono 130 milioni le persone che hanno bisogno di aiuto per sopravvivere“.

ONU-TURCHIA2

ISTANBUL – Di fronte alla più grande crisi umanitaria dal dopo guerra, con oltre 130 milioni di persone nel mondo colpite da guerre e da calamità ambientali, serve un Programma d’azione per l’umanità. Con questo obiettivo si apre oggi a Istanbul il primo World Humanitarian Summit voluto dal segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon.

Alla presenza 65 capi di Stato e rappresentanti dei governi, agenzie dell’Onu, ong e istituzioni umanitarie, sarà il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ad aprire la cerimonia inaugurale. Poi toccherà alla cancelliera tedesca Angela Merkel, impegnata a Istanbul anche in incontri bilaterali. Tra gli altri leader europei, il premier greco Alexis Tsipras, l’olandese Mark Rutte, quello maltese Joseph Muscat. L’Italia sarà rappresentata dal viceministro degli Esteri, Mario Giro, mentre il segretario di Stato Vaticano, card. Pietro Parolin, presenterà un video messaggio di papa Francesco.

Cinque i pilastri dell’azione umanitaria su cui si concentrerà il summit di oggi e domani, tra plenaria, eventi paralleli, tavole rotonde e sessioni speciali: prevenire e porre fine ai conflitti, rispettare il diritto umanitario internazionale in guerra, non abbandonare nessuno, lavorare per mettere fine alle necessità, investire nell’umanità (regalare miliardi all’ONU, ndr).

Merkel, approccio comune a crisi umanitarie

“Oggi stiamo mandando un segnale per dare avvio a un approccio comune alle crisi umanitarie”. Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel. “Oggi non esiste un sistema internazionale di aiuto umanitario funzionante, per questo molti guardano a questo vertice con grande attenzione. Dobbiamo riuscire a identificare l’approccio più efficace”, che ci permetta di “avere a disposizione risorse” per le varie crisi che emergono, ha aggiunto Merkel, promettendo che “anche la Germania offrirà più fondi“. ANSAMED

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -