Bergoglio abbraccia l’imam integralista di Al Azhar

 

papa-tayyed

CITTA’ DEL VATICANO, 23 MAG – Un abbraccio e un faccia a faccia di circa mezz’ora: Papa Francesco ha incontrato il Grande Imam di Al Azhar Ahmed al Tayeeb. “L’incontro è il messaggio”, ha detto il Papa all’Imam, che era accompagnato in Vaticano da otto persone. Nella delegazione con il Pontefice il cardinale Jean-Louis Tauran, presidente del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso.

Il colloquio a porte chiuse è durato 25 minuti alla presenza di un solo interprete, il segretario copto egiziano del Papa Yoannis Lahzi Gaid. A fine colloquio Francesco ha regalato all’imam la sua encilica ecologica, Laudato si, e il medaglione della pace, uno dei regali classici del Pontefice agli ospiti, che raffigura un olivo che nasce dalla roccia.

“Il messaggio è l’incontro”, ha detto al-Tayyeb al Papa a quanto riferito dal suo entourage. Nella sala d’angolo, a conclusione dell’incontro con il Papa nella biblioteca di Francesco, ha poi avuto luogo un incontro tra l’imam e il suo seguito di otto uomini, tra di essi l’ambasciatore egiziano presso la Santa Sede, e alcuni esponenti vaticani esperti di islam, guidati dal cardinale Jean-Louis Tauran, presidente del pontificio consiglio per il Dialogo interreligioso.

Il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, ha fatto sapere che “i due autorevoli interlocutori hanno rilevato il grande significato di questo nuovo incontro nel quadro del dialogo fra la Chiesa cattolica e l’Islam. Poi si sono intrattenuti principalmente sul tema del comune impegno delle autorità e dei fedeli delle grandi religioni per la pace nel mondo, il rifiuto della violenza e del terrorismo, la situazione dei cristiani nel contesto dei conflitti e delle tensioni nel Medio Oriente e la loro protezione”.askanews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -