Trieste: nasce ‘AppMigranti’, l’applicazione a misura di “richiedente asilo”

 

immigrati-cellulareSarà attiva da giugno la nuova app realizzata da Kapamo («azienda triestina nata nel gennaio 2016, per portare le tecnologie alle persone con bisogni speciali»), con la collaborazione di diverse realtà quali Banca Etica e l’Ics, per permettere ai richiedenti asilo arrivati a Trieste un’ integrazione più facile in città.

Grazie al prodotto realizzato, i migranti potranno accedere ad una serie di informazioni che aiuteranno loro in alcune ricerche come quelle relative ai luoghi dove mangiare, dormire ed assistenza medica. Al momento sono disponibili poche lingue quali pashto, francese, italiano e inglese, a breve anche la lingua del Pakistan e Afghanistan.

Per poter scaricare l’app basterà dotarsi un uno smartphone Android («quasi tutti i migranti hanno questo tipo di cellulare» riferiscono i responsabili del progetto).

«L’idea – spiegano i responsabili sul sito internet dedicato – è di diffondere questa app in tutte le città italiane in cui ci sono migranti inseriti o da inserire nel tessuto sociale. Per farlo vogliamo finanziare dal basso ogni singola localizzazione, attraverso una raccolta di donazioni e una piccola campagna di crowdfunding.
Il processo che parte con Gorizia verrà quindi esteso, se ha successo, ad altre città della regione e italiane».

TriestePrima



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -