Trieste: nasce ‘AppMigranti’, l’applicazione a misura di “richiedente asilo”

 

immigrati-cellulareSarà attiva da giugno la nuova app realizzata da Kapamo («azienda triestina nata nel gennaio 2016, per portare le tecnologie alle persone con bisogni speciali»), con la collaborazione di diverse realtà quali Banca Etica e l’Ics, per permettere ai richiedenti asilo arrivati a Trieste un’ integrazione più facile in città.

Grazie al prodotto realizzato, i migranti potranno accedere ad una serie di informazioni che aiuteranno loro in alcune ricerche come quelle relative ai luoghi dove mangiare, dormire ed assistenza medica. Al momento sono disponibili poche lingue quali pashto, francese, italiano e inglese, a breve anche la lingua del Pakistan e Afghanistan.

Per poter scaricare l’app basterà dotarsi un uno smartphone Android («quasi tutti i migranti hanno questo tipo di cellulare» riferiscono i responsabili del progetto).

«L’idea – spiegano i responsabili sul sito internet dedicato – è di diffondere questa app in tutte le città italiane in cui ci sono migranti inseriti o da inserire nel tessuto sociale. Per farlo vogliamo finanziare dal basso ogni singola localizzazione, attraverso una raccolta di donazioni e una piccola campagna di crowdfunding.
Il processo che parte con Gorizia verrà quindi esteso, se ha successo, ad altre città della regione e italiane».

TriestePrima



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -