Parisi (centrodestra): impiegare i profughi a un euro l’ora come fa la Merkel

Condividi

 

 

stefano-parisi.MILANO, 21 MAG – Impiegare i profughi in attività di manutenzione della città – ad esempio nei parchi o nella rimozione dei graffiti – in cambio di una retribuzione ridotta, corsi di italiano e di educazione civica che li aiutino a integrarsi.

È la proposta del candidato sindaco per il centrodestra a Milano, Stefano Parisi. “Ci sono tanti immigrati che voglio stare sul nostro territorio. Penso che sia giusto, se accettano le nostre regole, di farli lavorare in queste condizioni. Milano deve dare un’opportunità a tutti, non soltanto ai talenti” ha detto Parisi, che considera un’opportunità quella di togliere lavoro agli italiani, per darlo agli immigrati, sottopagandoli.

Il candidato ha citato anche l’esempio degli “ein-euro-jobs” tedeschi, i lavori a un’euro l’ora estesi dal governo della cancelliera Angela Merkel anche ai profughi. Profughi: la Merkel offre 100mila posti di lavoro a 1 euro l’ora

“So che è un’idea che è piaciuta molto anche a Renzi, è possibile che Renzi la riprenda. Come avvenuto in Germania, bisognerà fare un accordo sindacale per rendere più flessibile il mercato del lavoro” ha concluso Parisi.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -