Landini: il corteo di CasaPound non doveva essere autorizzato

 

Con in testa un grosso manifesto “Difendere l’Italia con lo spirito degli eroi del Piave” e l’immagine del fante del Carso è partito da piazza Vittorio il corteo di Casapound a Roma, organizzato in memoria dell’ideologo francese Dominique Venner. In testa anche lo striscione “L’Europa s’insurge contro la fatalitè ” e le bandiere dell’Italia, Francia, Spagna e del movimento greco Alba Dorata. Tutta la zona e’ blindata dalle forze dell’ordine e chiusa al traffico.

“Faremo una manifestazione senza tensioni e allarmi sociali” ha assicurato il presidente di CpI, Gianluca Iannone. “Noi siamo una comunità pacifica – ha aggiunto- ma e’ chiaro che se attaccato rispondiamo”. In piazza anche il candidato sindaco del movimento Simone Di Stefano.

Il sit in dell’Associazione Nazionale Partigiani in Piazza dell’Esquilino in risposta al corteo autorizzato di Casa Pound, è partito a pochi metri di distanza, a Piazza Vittorio.

Landini: il corteo di Casapound non doveva essere autorizzato. (Agenzia VISTA)

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -