Caccia con l’elicottero al ladro di moto: è il figlio del rapinatore ucciso da Stacchio

 

JESOLO. Caccia al ladro di moto, pattugliando la campagna attorno a Jesolo con l’elicottero della Polizia, che individua e arresta il ladro. Sorpresa: si tratta di Alan Cassol, figlio del rapinatore ucciso dal noto benzinaio Stacchio. LA NUOVA VENEZIA

Il furto della potente motocicletta è stato messo a segno nel pomeriggio di venerdì, in centro a Jesolo: il proprietario ha visto il ladro fuggire in sella alla sua moto ed ha dato subito l’allarme al 113.

La Volante si è lanciata all’inseguimento del ladro, che vistosi incalzato si è dato alla fuga nei campi, dopo aver abbandonato la motocicletta. A questo punto, sulle sue tracce si è levato un elicottero deà 10° reparto volo di Tessera, che ha scoperto il malvivente nascosto nel mezzo di un campo di frumento.

Dal cielo, i poliziotti hanno dato le coordinate ai colleghi a terra e sono così scattate le manette ai polsi del giovane Alan Cassol che – appunto – è figlio del rapinatore ucciso dal noto benzinaio Stacchio.

Cassol era già stato arrestato nel 2015 insieme ad altri sei nomadi tra i 19 e i 26 anni. I sette banditi furono arrestati per associazione a delinquere finalizzata ai furti presso gli esercizi pubblici, nel corso di una grossa operazione, denominata “All In”, che ha visto il coinvolgimento di ben 120 uomini appartenenti a varie unità del nordest.

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -