Rivolte in Francia, molotov contro la Polizia

 

La polizia ha usato gas lacrimogeni contro i manifestanti che hanno aggredito  gli agenti con molotov e petardi, durante gli scontri di ieri a Parigi. La protesta si è svolta nel quadro di uno sciopero generale indetto da sette sindacati.

Il testo di riforma del diritto del lavoro del governo socialista francese continua ad alimentare protestee nel Paese. Ieri sesto giorno di mobilitazione, sono scesce in piazza 68 mila persone. ll provvedimento consente ai datori di lavoro più facilità in caso di licenziamenti ingiustificati e per ragioni economiche.

François Hollande, il presidente francese, non prende cura dei disordini di piazza: “Questa riforma passerà. Non farò un passo indietro perché troppi governi lo hanno fatto e per questo ho trovato il Paese nelle attuali condizioni quando ho assunto le mie funzioni nel 2012. Non posso tornare indietro ora che un compromesso è stato trovato, i sindacati riformisti appoggiano questo testo e la maggioranza dei socialisti sono pronti a votarlo”.

Le mobilitazione continuerà per tutta la settimana.

La polizia francese e’ scesa in piazza in diverse citta del Paese per denunciare il clima di odio contro le forze dell’ordine che ha subito un’esasperazione negli ultimi mesi. L’iniziativa ha pero’ scatenato una violenta contro-manifestazione a Parigi dove circa 300 antagonisti hanno attaccato e dato fuoco a una volante. Al grido di “flics (sbirri) maiali assassini!” i facinorosi si sono scagliati contro la vettura con spranghe, costringendo i due agenti all’interno a scappare fuori e poi incendiandola con una molotov. Il collettivo aveva gia’ annunciato nei giorni scorsi una contro-manifestazione ma la prefettura aveva deciso di vietarla.

Il ‘corteo’ degli agenti e’ sfilato a place de la Republique – blindato da circa 400 agenti – ma erano in programma altre manifestazioni in una sessantina di citta’. Negli ultimi due mesi la Francia ha registrato un’ondata proteste contro la riforma del lavoro, al vaglio del Parlamento; ne sono derivati spesso disordini in cui sono stati feriti circa 350 rappresentanti delle forze dell’ordine. “Potete capire bene perche’ gli agenti siano esasperati”, ha sottolineato il capo della polizia, Jean-Marc Falcone.

I manifestanti hanno dato fuoco a una macchina della polizia durante una manifestazione contro la brutalità della polizia a Parigi.

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -