Catania, crisi: imprenditore 50enne si impicca nel capannone dell’azienda

 

Un imprenditore di 50 anni, attivo nel settore delle segnaletiche stradali, si è suicidato ieri pomeriggio impiccandosi in un capannone della sua azienda, nel Catanese. L’uomo da tempo era depresso per problemi economici. La notizia resa nota oggi da Confedercontribuenti ha trovato conferme in ambienti giudiziari.

“Esprimo il mio cordoglio e vicinanza alla famiglia dell’imprenditore – afferma Carmelo Finocchiaro presidente nazionale di Confedercontribuenti – ma allo stesso tempo tanta rabbia perché con il suicidio i problemi rimangono”. “Gli Enti statali – osserva un collega dell’imprenditore – da sempre mirano ad affidare gli appalti al massimo ribasso e con ritardi spesso nei pagamenti che mettono in crisi le imprese. La dilazione porta, se non si hanno abbastanza risorse personali, a ritardare i pagamenti di imposte e contributi previdenziali che a loro volta non permettono di ottenere il Durc necessario per il pagamento delle fatture. Il classico caso – chiosa – del cane che si morde la coda”.(…)

Leggi tutto su lasicilia.it

Africa, Mattarella: primo dovere è quello di salvare vite umane. Principio della tutela della vita e della dignità di ogni essere umano.
Per gli italiani non vale? Non si applica?



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -