Sudafrica, ex agente Cia: arrestammo Mandela perché era controllato dall’URSS

 

MANDELAUna soffiata di una spia americana della Cia condusse nel 1962 all’arresto di Nelson Mandela da parte delle forze del regime sudafricano, in pieno apartheid. Il futuro presidente sudafricano restò in carcere 26 anni. Lo rivela il Sunday Times citando le dichiarazioni di Donald Rickard, ex viceconsole Usa a Durban e operativo CIA, al regista britannico John Irvin.

Il nuovo film di Irvin, “Mandelas Gun”, sui mesi precedenti all’arresto dell’icona anti-apartheid, verrà proiettato in questi giorni a Cannes. Mandela fu liberato nel 1990 e divenne il primo presidente nero del Sudafrica dal 1994 al 1999. Morì a 95 anni nel 2013.

Un articolo di James Sanders afferma che il regista si è recato negli Usa per intervistare Rickard, il quale ha raccontato che Mandela fu arrestato mentre era in viaggio da Durban a Johannesburg. “Ho saputo quando sarebbe venuto e come … così sono stato coinvolto e così è stato preso Mandela” ha detto Rickard, che ha aggiunto che il leader dell’African national congress era “completamente sotto il controllo dell’Unione sovietica“.

“Avrebbe potuto incitare alla guerra in Sudafrica, gli Usa avrebbero potuto essere coinvolti, di malavoglia, e tutto sarebbe andato all’inferno” ha spiegato. “Eravamo sull’orlo dell’abisso e bisognava fermarsi il che voleva dire che Mandela andava fermato. E l’ho fermato“.

Zizi Kodwa, portavoce dell’Anc, ha definito la rivelazione “un atto d’accusa grave”, ma ha aggiunto che non è una novità. “Abbiamo sempre saputo che c’è stata una collaborazione tra alcuni paesi occidentali e il regime dell’apartheid” ha detto Kodwa, che ha aggiunto che la Cia continua a interferire nella politica sudafricana. Rickard è morto a marzo, due settimana dopo aver parlato con Irvin.(fonte Afp)

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -