Pesca, UE: 59,1 milioni di euro l’anno alla Mauritania

 

STRASBURGO -  Il Parlamento europeo ha approvato a grande maggioranza, oggi a Strasburgo, il nuovo accordo quadriennale di pesca tra l’Ue e la Mauritania. Così i pescherecci europei nella zona esclusiva economica della Mauritania, potranno pescare tonno, gamberetti, pesci demersali, spesso di notevole interesse economico come merluzzi, naselli, triglie, spigole, ma anche piccoli pesci pelagici come acciughe e sardine. In cambio, l’Ue verserà alla Mauritania 59,1 milioni di euro l’anno, di cui 55 milioni di euro per il pescato e 4,1 per stimolare lo sviluppo sostenibile del settore della pesca nel Paese.

La maggior parte delle navi comunitarie che operano nelle acque della Mauritania estremamente pescose sono spagnole, italiane, portoghesi, francesi, tedesche, lettoni, lituane, olandesi, polacche, inglesi e irlandesi. Il nuovo accordo, approvato con 585 voti favorevoli, 41 voti contrari e 41 astensioni, era stato firmato il 16 novembre 2015 dopo la scadenza di quello precedente (2012-2014) e applicato da allora a titolo provvisorio. Per il Parlamento europeo questo accordo dovrebbe servire da modello di trasparenza e di applicazione per altri partenariati nel settore. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -