Nigeria: “La Gran Bretagna restituisca i nostri beni derubati”

 

Buhari ha fatto sapere che chiedera’ “la resituzione degli asset” di Abuja congelati a Londra. Il presidente nigeriano si e’ impegnato dal suo insediamento ricordando che “ancor prima che il mio governo si insidiasse, il Regno Unito ha arrestato alcuni ex governatori alcuni degli Stati della Nigeria.

Muhammadu Buhari - nigeria

Muhammadu Buhari – nigeria

Lagos, 12 mag. – “Non voglio le scuse di nessuno. Voglio che la Gran Bretagna restituisca i nostri beni”. Con queste parole il Presidente nigeriano, Muhammadu Buhari, ha replicato alle parole del britannico David Cameron, secondo il quale l’Afghanistan e la Nigeria sono i Paesi piu’ corrotti al mondo.

Per Buhari Londra si deve mettere nei panni di “una donna che deve lasciare la Gran Bretagna e deve lasciare li’ il suo conto in banca e i suoi beni. Queste sono le cose che chiedo alla Gran Bretagna. Che me ne faccio delle scuse? Voglio qualcosa di tangibile”. Buhari ammette che “in pochi casi ci sono persone che minacciano la sicurezza nazionale, ma la Gran Bretagna deve facilitare il rimpatrio dei nostri beni rubati”.

Sulla corruzione Buhari afferma che “la nostra esperienza nazionale ci insegna che spesso chi si macchia di corruzione lavora gomito a gomito con cartelli criminali internazionali. Io chiedo che i beni rubati al nostro Paese, una volta provati i fatti, tornino senza ritardi al Paese di origine”.(AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -