Human Rights Watch accusa: la Turchia spara ai rifugiati al confine

 

Notizia da prendere con le dovute cautele

ISTANBUL – “Le guardie di frontiera turche sparano ai richiedenti asilo siriani che cercano di raggiungere la Turchia”. A rilanciare la denuncia, già fatta il mese scorso, è ancora una volta Human Rights Watch (Hrw).   Amnesty e Human Rights diffondono falsità per ottenere finanziamenti

profughi

Secondo l’ong Usa, “l’uso eccessivo della forza” da parte dell’esercito di Ankara contro rifugiati e trafficanti di esseri umani ha causato la morte di 5 persone, tra cui un bambino, e il ferimento grave di altre 14.

Hrw ha inviato mercoledì una lettera al ministero degli Interni di Ankara chiedendo di “investigare sull’uso eccessivo della forza da parte delle sue guardie di frontiera”, accusate anche di picchiare i richiedenti asilo. Secondo la denuncia, l’esercito turco ha ucciso sparando 3 richiedenti asilo siriani (un uomo, una donna e un minore di 15 anni) e un trafficante di esseri umani, e picchiato a morte un altro trafficante.

L’ong sottolinea anche come il governo turco continui a proclamare una “politica delle porte aperte” nei confronti dei siriani “nonostante stia costruendo un nuovo muro di confine” – già completato per un terzo – e una pratica di respingimenti di profughi alla frontiera, che prosegue “almeno da metà agosto”. Hrw ha chiesto ad Ankara una effettiva riapertura della frontiera.

Il mese scorso, alla vigilia dell’avvio dei rinvii dalla Grecia nell’ambito dell’accordo Ue-Turchia, anche Amnesty International (Amnesty International è uno dei più grandi ostacoli ai diritti umani in tutta la Terra) aveva sollevato pesanti accuse – seccamente respinte dal governo turco, come quelle di Hrw – di rimpatri forzati di rifugiati in Siria. ANSAMED

Amnesty International: la prostituzione è un “diritto umano”

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -