Carabinieri minacciati al campo nomadi: “Vi spacco la macchina con la mazza”

 

I carabinieri fanno irruzione nel campo rom a sirene spiegate, le ruote delle gazzelle stridono sul ghiaino, i militari scendono per una perquisizione. Ma i nomadi non si fanno intimidire e anzi reagiscono aggredendo e minacciando le forze dell’ordine.

carabinieri-nomadi

Siamo in provincia di Treviso, fra i Comuni di Castelfranco e Vedelago. Nel corso di un’operazione che ha visto coinvolti oltre trenta carabinieri delle compagnie di Castelfranco e del Noe di Treviso, sono state denunciate diversi nomadi per abusi edilizi, abbandono di rifiuti, scarico di acque reflue senza autorizzazione. Inoltre a Vedelago altri rom sono stati denunciati per ricettazione, dopo che nel campo sono stati trovati alcuni dischetti da playstation che con ogni probabilità erano stati rubati.

Ma non è tutto. Proprio a Vedelago un cinquantenne nomade non ha preso bene la “visita” dei carabinieri e si è messo a minacciare i militi dell’Arma: “Vi spacco la macchina con la mazza”. Immediatamente è scattata la denuncia per minacce, che va a sommarsi agli altri capi d’accusa.

I raid, ricorda però il Gazzettino, non sono finiti qui: “Questo è solo il primo controllo – spiega il capitano Alessandro Albiero – perché stiamo già preparando altri controlli su altri campi nomadi della Castellana”



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -