Arabia Saudita: licenziato il ministro del petrolio

 

arabia-ex-ministro-petrolio

RIAD, 7 MAG – L’Arabia Saudita ha licenziato il ministro del petrolio del Regno – Ali al-Naimi, in carica dal 1995 – nell’ambito di un ampio rimpasto di governo, nominando al suo posto il ministro della Sanità e presidente della compagnia petrolifera Aramco, Khaled al-Falih.

Oltre al ministro del petrolio, re Salman ha sostituito con decreti reali anche i ministri dell’Energia, dell’Acqua, dei Trasporti, del Commercio, degli Affari sociali, della Salute e del Pellegrinaggio. Inoltre, il re ha creato una nuova commissione per lo svago e la cultura, scrive al Arabiya.

Ali al-Naimi era da tempo un pilastro della politica petrolifera dell’Arabia Saudita e prima di prendere la guida del ministero era il presidente della Aramco. Il maxi rimpasto si inserisce nel piano di profonde riforme volte a ravvivare un’economia indebolita dal crollo dei prezzi del greggio. ANSA

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -