Sicilia, Arabia Saudita: 30 milioni di euro per re-islamizzare Enna

 

Trenta milioni di euro dall’Arabia Saudita pronti per restaurare monumenti di civiltà islamica e contribuire allo sviluppo di Aidone, Piazza Armerina e Valguarnera. A comunicare l’impegno per le tre piccole città dell’Ennese, scrive il quotidiano La Sicilia, è il sindaco di Aidone, Vincenzo Lacchiana, che ha firmato un protocollo di intesa con il governo arabo. In rappresentanza del principe Sultan Bin Salman bin Abdulaziz Al Saud, ha siglato l’accordo il segretario generale della suprema commissione per il Turismo e le antichità, Ahmed Saeed Badrais.

L’intesa prevede l’impegno ad investire 30 milioni di euro per la costituzione del ‘King Salman Cultural and Architectural Islamic Arabic Center’. L’obiettivo del governo arabo è di favorire apposite iniziative che favoriscano la diffusione della conoscenza e della comprensione della civiltà islamica in Sicilia ristrutturando monumenti legati alla loro cultura, ma anche realizzandone dei nuovi.

Tra gli interventi di restauro previsti quello sul Castello dei Gresti, che è in condizioni disastrose. La delegazione araba ha visitato anche il Castellaccio, museo dove risiedono stabilmente, tra gli altri tesori, gli Acroliti e la Dea, l’area archeologica di Morgantina e la nuova Factory multimediale del Geoparco. Prevista una visita alla preziosa Villa Romana del Casale di Piazza Armerina. ANSAMED



   

 

 

1 Commento per “Sicilia, Arabia Saudita: 30 milioni di euro per re-islamizzare Enna”

  1. D’accordo che è giusto restaurare, ma prima di fare certi accordi con una nazione Islmamica integralista dove si tagliano le teste e dove la religione Cristiana è severamente proibita e solo parlane comporta pene severissime, credo che il Sindaco e chi per Lui avrebbero dovuto pensarci. In medio oriente le chiese, anche quelle antichissime, le distruggono. Come possiamo accettare di venderci così miseramente ?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -