Ieri prelevati dalla Marina Militare 1759 clandestini

 

sbarchi-libia

Sono stati 1759 i clandestini prelevati ieri in dieci diversi interventi dalle navi della Marina Militare, durante il pattugliamento del Canale di Sicilia (coste libiche)  nell’ambito dell’operazione Mare Sicuro.

La fregata Grecale è intervenuta in due diverse operazioni recuperando un totale di 698 migranti, il pattugliatore Bettica ha effettuato cinque interventi recuperando 588 persone e la fregata Bergamini ha recuperato 473 migranti in tre soccorsi. Le navi Bergamini e Bettica hanno trasbordato i migranti recuperati durante i soccorsi sulle navi Siem Pilot (Frontex), Dignity I (Medici Senza Frontiere), motovedette CP 302 e CP 311 della Capitaneria di Porto e sulla motovedetta Barletta della Guardia di Finanza. Nave Grecale dirige verso il porto di Augusta per sbarcare i migranti. L’arrivo nel porto siciliano è previsto nella mattinata di domani.

Le navi Grecale, Bergamini e Bettica della Marina Militare sono inserite nel dispositivo aeronavale “Mare Sicuro” che svolge attività di presenza, sorveglianza e sicurezza marittima nel Mediterraneo Centrale e Canale di Sicilia al fine di assicurare la tutela degli interessi nazionali mediante la protezione delle linee di comunicazione, delle navi commerciali e delle piattaforme off-shore d’interesse nazionale. askanews

NON SONO PROFUGHI – SONO CLANDESTINI

(Finti) profughi: dati e numeri



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -