Minaccia di lanciarsi dal ponte con la bimba, Cc lo convincono a desistere

 

BOLOGNA, 1 MAG – Dopo essere rimasto per oltre due ore su un ponte insieme alla figlia di meno di 5 anni, minacciando di buttarsi di sotto, è stato alla fine convinto dai Carabinieri a desistere e a riconsegnare la bambina. L’uomo, 39 anni, è stato portato in caserma, per essere visitato da personale medico e interrogato.

E’ successo nel pomeriggio a Sasso Marconi, nel primo Appennino bolognese e la vicenda si è risolta quando era ormai buio. Il gesto dell’uomo sarebbe riconducibile a problemi familiari, con la moglie, con cui è in corso una separazione. Oltre ai militari, anche il Pm di turno Enrico Cieri è andato sul posto. La posizione del 39enne, che potrebbe essere arrestato o portato in ospedale per un trattamento psichiatrico, è attualmente al vaglio degli inquirenti. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -