Gb: ambulatori rifiutano di visitare e curare immigrati

 

immigrati-sanitaMigranti, vergognosa discriminazione in Gran Bretagna «Gli ambulatori medici rifiutano di visitare gli immigrati» Si chiamano GP surgeries (general practitioner surgeries) e sono più o meno quel che da noi rappresentano gli ambulatori dei medici di base. Sono presidi di prevenzione sanitaria, primo soccorso e assistenza ai malati cronici. E in Gran Bretagna sono sotto accusa. Sì perché l’ultima offesa ai migranti — in un Paese che negli ultimi mesi ha varato nuove misure restrittive per l’immigrazione ed ha privatogli «stranieri» di assistenza pubblica — è il rifiuto di visitarli e curarli.

Lo denuncia la charity Doctors of the World (Dow), scrive The Independent, che si occupa di assistere richiedenti asilo e migranti nel Regno Unito: «Due quinti dei pazienti che noi inoltriamo alle GP surgeries vengono rifiutati dagli ambulatori». E il 13 per cento dei malati senza passaporto britannico sono stati allontanati «proprio perché immigrati». La maggior parte dei richiedenti asilo e rifugiati sono stati respinti perché non avevano documenti d’identità o sufficienti prove per dimostrare che risiedono nel Regno e non sono clandestini.

«Il tutto avviene — aggiunge il rapporto di Dow — nonostante la legge non imponga di avere documenti per poter avere accesso all’assistenza sanitaria di base».A questi ambulatori si presentano in genere persone che hanno bisogno di assistenza anche psicologica, oltre che di aiuto per curare le ferite dovute a traumi di guerra: «Discriminarli è assurdo. I GP surgeries che lo fanno dovrebbero risponderne. Ma non è colpa dei singoli medici, che spesso sono fantastici nel modo di affrontare i pazienti». Sono le nuove regole che negano l’assistenza sanitaria di base a creare il problema. (The Independent)

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -