“Il segreto di Italia”, minacce a Bruzzone per il film che narra la strage partigiana di Codevigo

 

A CADELBOSCO 120 PERSONE PER “IL SEGRETO DI ITALIA “. MINACCE A PAOLO “ORACOLO” BRUZZONI.

SEGRETO-dItalia

Successo oltre le previsioni a Cadelbosco Sopra, con 120 persone nel vecchio cinema dell’hotel ristorante bar Gemmi, per la proiezione del film “Il segreto di Italia” di Antonello Bellucco, con Romina Power e Gloria Rizzato.

Dedicato alla ricostruzione della strage partigiana di Codevigo, il film è diventato un caso nazionale perchè, rifiutato dai circuiti ufficiali, viene richiesto dovunque con proiezioni in tutto il Paese. L’iniziativa è stata della Lista Sei di Cadelbosco guidata dal consigliere Paolo “Oracle King” Bruzzoni, dall’associazione culturale Dea Minerva e dal Centro Studi Italia di Luca Tadolini. In sala era presente anche il presidente dell’Anpi di Cadelbosco. Dopo la proiezione festosa gnoccata finale.

Proiezione del Segreto d’Italia a Cadelbosco

Proiezione del Segreto d’Italia a Cadelbosco

Da segnalare gli avvertimenti arrivati sino a poche ore prima della proiezione. Bruzzoni ha ricevuto una simpatica telefonata anonima “Se continui così te la faremo pagare”.

 



   

 

 

1 Commento per ““Il segreto di Italia”, minacce a Bruzzone per il film che narra la strage partigiana di Codevigo”

  1. marco antonio mercalli

    Vai avanti Paolo ,quando venite a Roma ?

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -