Cagliari: Scuola penitenziaria diventa centro di accoglienza per 400 clandestini

 

immigr-sardegnaCAGLIARI, 24 APR – “La Protezione civile è al lavoro nella Scuola penitenziaria di Monastir, dismessa inspiegabilmente perché costava troppo, per realizzare invece un mega centro di accoglienza alle porte di Cagliari, direttamente connessa alla statale 131″.

Lo ha denunciato il deputato di Unidos Mauro Pili che ha presentato un’interrogazione urgente per conoscere “con quale criterio si è deciso di chiudere una Scuola per ragioni finanziarie e poi si decide di trasformarla in centro di accoglienza con oneri decisamente superiori“.

“Con la Protezione civile anche il personale del ministero della Giustizia sta svuotando la Scuola e allestendo il centro che potrebbe ospitare fra 400-500 nuovi profughi – ha sottolineato Pili -. Trasformare quella Scuola in un centro di accoglienza è sinonimo di un Stato fuori controllo, sia sul piano della spesa che del minimo buon senso. Decisioni senza strategia, senza futuro, se non quella di accatastare uomini e donne, con bambini in spazi vuoti, fregandosene di tutte le possibili conseguenze”. ANSA

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -