Gaza: ancora impiccagioni per ”collaborazione col nemico”

 

RAMALLAH/GAZA, 20 APR – Le missioni Ue a Gerusalemme e a Ramallah hanno condannato oggi le nuove condanne a morte per ‘collaborazionismo’ emesse da tribunali di Gaza: tre sono nuove e altre due attendono una ratifica presidenziale.

Dall’inizio del 2016 i tribunali di Gaza hanno emesso dieci condanne a morte. L’Ue – si legge in un comunicato – lotta per la abolizione della pena capitale in quanto ”inumana” ed incapace di fungere da deterrente per il comportamento criminale. ”Le autorita’ di Gaza devono astenersi dall’eseguire” quelle condanne, conclude l’Ue.

A Gaza la Ong per i diritti umani Pchr ha precisato che il 18 aprile la Corte militare permanente di Hamas ha condannato tre persone alla impiccagione per ”collaborazione col nemico’‘. Si tratta di tre civili indicati con le iniziali: E.Q (52) di Rafah; W.A. (41) e di M.D. (31) di Gaza City. Intanto la Corte Suprema militare ha confermato la impiccagione di A.Sh. (31), un civile di Gaza, ed il plotone di esecuzione per N.A. (38), ex ufficiale di sicurezza. Ma in questi due casi, precisa Pchr, e’ necessaria una ratifica del presidente dell’Anp Abu Mazen. ansamed



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -