Pescara, 12enne Rom ruba in banca

 

Un ragazzino di dodici anni, con la banale scusa di cercare il proprio papà, è entrato all’interno di un istituto di credito di Pescara, senza destare troppi sospetti. Dopo qualche istante è riuscito a sgusciare dietro le casse, dove gli è subito balzata all’occhio la presenza di una chiave infilata in una cassaforte.

Nemmeno un istante e il ragazzo, risultato poi essere un 12enne rom, si era già riempito le tasche con rotoli di monetine arraffate dalla cassaforte. L’aspirante ladro ha poi provato, come se nulla fosse, a uscire, attraversando il bussolotto senza attirare troppo l’attenzione, così come aveva fatto per entrare, ma un addetto dell’istituto, notata la sua presenza dietro il bancone, lo ha bloccato dopo aver chiamato i Carabinieri.

Giunti sul posto, i militari dell’Arma di Pescara Scalo hanno invitato il ragazzo a consegnare loro quanto aveva in tasca e, con grande sorpresa, si sono trovati in mano alcuni rotoli di monete da 2 euro per un valore di circa 200 euro.

Nonostante l’abilità mostrata dal minore, scaltro come un consumato professionista, il pomeriggio per lui si è concluso in caserma, dove è stato riaffidato ai parenti, essendo entrambi i genitori rinchiusi in carcere. Il 12enne, già affidato ai servizi sociali, è stato segnalato alla Procura dei Minori dell’Aquila: è non imputabile poiché di età inferiore ai 14 anni. (Da Il Pescara)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -