Si sono rifiutati di conventirsi all’islam, cristiani uccisi da Isis

 

cristiani copti etiopi uccisi da Isis

cristiani copti etiopi uccisi da Isis

11 apr. – Nella città al-Qaryatain, riconquistata questa settimana dalle forze del regime siriano appoggiate dalla Russia, i jihadisti dello Stato Islamico avrebbero ucciso decine di cristiani. Quando la città, bastione dell’Isis nella provincia centrale di Homs, venne conquistata dai jihadisti ad agosto scorso circa 300 cristiani erano rimasti all’interno e, secondo quanto riferito dal patriarca Ignatius Aphrem II alla Bbc, almeno 21 sono stati uccisi, alcuni mentre cercavano di fuggire, altri perché si sono rifiutati di conventirsi all’islam. Di altri cinque cristiani non si ha notizia e si presume siano morti.

Iraq, parroco di Erbil: “Isis rappresenta l’Islam al 100%.”

“Abbiamo vissuto insieme per secoli, abbiamo imparato a rispettarci reciprocamente, abbiamo imparato come vivere gli uni dagli altri”, ha detto il patriarca riferendosi al periodo precedente all’arrivo dell’Isis. “Possiamo vivere insieme di nuovo”, ha aggiunto Ignatius Aphrem II.La città, riporta la Bbc, è ridotto a un ammasso di macerie e anche un antico monastero cattolico risalente a 1500 anni fa è in rovina. Il regime siriano ha organizzato dei pullman per riportare ad Al Qaryatain, come anche a Palmira, migliaia di residenti. (askanews)



   

 

 

1 Commento per “Si sono rifiutati di conventirsi all’islam, cristiani uccisi da Isis”

  1. Nessuno di loro sarà ricordato in una preghiera dal Gran Maestro Bergoglio.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -