Allarme dei medici: “Sempre più bambini positivi all’hashish”

 

CannabisNAPOLI – Negli ultimi mesi alcuni bambini sono finiti in ospedale e sono poi risultati positivi a test tossicologici. L’allarme è stato lanciato dal pronto soccorso del nosocomio pediatrico Santobono al “Corriere del Mezzogiorno”.

L’ultimo caso risale a giovedì: un ragazzino di 11 anni è arrivato lì in preda alle allucinazioni. Ad allertare la famiglia del piccolo pare siano stati gli insegnanti, convinti che si trattasse di una crisi psicotica. Anche per i medici del Santobono il sospetto diagnostico è stato al principio quello di un episodio neurologico o, appunto, di una crisi psicotica.

“La brillante intuizione di una nostra pediatra – spiega il responsabile del pronto soccorso Vincenzo Tipo – ci ha indirizzati sulla strada giusta”. Di qui il Tox See (lo stesso test tossicologico che viene impiegato dalle forze dell’ordine) e la scioccante scoperta: positivo all’hashish.

“Quest’ultimo episodio – aggiunge il dottor Tipo – ci conferma una realtà che purtroppo ci eravamo già preparati ad affrontare. Ormai gli spacciatori guardano con interesse anche alle scuole medie, inoltre molte sostanze pericolose i ragazzini le acquistano anche su internet”.

La notizia su NapoliToday

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -