Como, dimesso dal Pronto soccorso muore bimbo di 4 mesi

 

bambino-ospedaleLiam, 4 mesi, di Grandate nel Comasco, è morto nella notte fra il 30 e il 31 marzo al Pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna di Como, dopo essere stato dimesso dal Ps pediatrico della struttura dove era arrivato con tosse e febbre alta, e dove gli accertamenti eseguiti non avevano fatto pensare alla possibilità di un’evoluzione fatale.

Sul caso indaga la Procura comasca, e l’azienda sociosanitaria Lariana “ha immediatamente attivato una verifica interna sulla correttezza delle procedure seguite”, spiegano all’AdnKronos Salute dall’Asst che assicura “massima collaborazione con la magistratura”, ed esprime “massimo cordoglio e vicinanza alla famiglia. La vicenda, precisano dall’azienda, “ha scioccato tutti i sanitari, perché davvero non c’erano le condizioni per pensare a un esito di questo tipo”.

Secondo le ricostruzioni effettuate, la mamma di Liam aveva portato il piccolo dal pediatria di base perché aveva una forte tosse. Poi è subentrata la febbre alta e il bimbo è arrivato al Pronto soccorso pediatrico del Sant’Anna nella mattinata del 30 marzo. Qui è stato sottoposto a visita specialistica, esami e controlli, quindi è stato dimesso con la prescrizione di una terapia antibiotica, in aggiunta all’aerosol già indicato dal pediatra. Una volta a casa, nella notte, il peggioramento.

Intorno a mezzanotte è arrivato il 118 che ha trovato Liam in arresto cardiocircolatorio. Ai primi tentativi di rianimazione sul posto, a domicilio, sono seguiti quelli dei medici del Pronto soccorso. Ma ogni sforzo è stato inutile e il piccolo è morto. Ora tutto è nelle mani dell’autorità giudiziaria che ha disposto l’autopsia, con la quale si proverà a far luce sull’accaduto. adnkronos

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -