Piacenza: 50 presunti profughi protestano in hotel, vogliono piu’ soldi

 

Cinquanta profughi hanno protestato contro i gestori di un centro di accoglienza perché reclamano più soldi, ma Forza Nuova non ci sta e li accusa di non avere rispetto per gli italiani che, a fatica, arrivano a fine mese.

immigr-ospitiLa protesta è stata inscenata ieri a Piacenza fuori dall’hotel che ospita un centinaio di immigrati. I profughi hanno aggredito i gestori del locale e li hanno accusati di non dare loro abbastanza soldi. “Vogliamo essere trattati come veri esseri umani. Già arriviamo da un paese in guerra che non ha niente. Figuriamoci se dobbiamo soffrire ancora perché non ci date abbastanza soldi” – hanno gridato i cinquanta profughi.

Matteo Cordiani, coordinatore provinciale di Forza Nuova Piacenza, ha raccontato il fatto in una nota ed è rimasto scioccato dall’arroganza dei protestanti: “Ma di cosa stiamo parlando? Alloggiano gratis in un hotel a tre stelle con WiFi gratis in tutta la struttura, tre pasti al giorno garantiti, aria condizionata e biciclette. Sfoggiano cellulari di ultima generazione e si lamentano anche?“.

Non è la prima volta che gli immigrati si lamentano e aggrediscono violentemente i gestori dell’hotel. “Non hanno rispetto per tutti quegli italiani che fanno fatica ad arrivare a fine mese, per i terremotati che hanno perso tutto, per i disoccupati che si vedono scavalcare da loro, non hanno rispetto per tutto quello che l’Italia sta facendo per loro. Ora, presentermo al prefetto alcuni casi disperati di piacentini che sono in gravi difficoltà e pretendiamo che anche loro ricevano la stessa assistenza dei presunti profughi” – ha concluso Matteo Cordiani.  IL GIORNALE



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -