UE: sanzioni contro 3 esponenti libici che ostacolano il governo fantoccio

 

31 MAR – Il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha avuto oggi pomeriggio un colloquio telefonico con il Primo Ministro designato libico, Fayez al Serraj.
Serraj (il fantoccio voluto dall’ONU), che parlava dal suo ufficio a Tripoli, ha confermato la determinazione del Consiglio presidenziale a procedere nel dialogo con tutte le parti libiche per consolidare il governo di accordo nazionale e avviare la stabilizzazione del Paese. Dal canto suo, Gentiloni ha rinnovato l’appoggio italiano al governo di accordo nazionale. Lo comunica la Farnesina. ansa

Gentiloni ONU

Scattano intanto le sanzioni Ue contro tre esponenti libici che ostacolano il governo di unità nazionale. Due di Tripoli, il capo del governo Khalifa al-Gwell ed il presidente del Parlamento Nouri Abu Sahmain, ed uno di Tobruk, il presidente del Parlamento Aguila Saleh. Congelamento dei beni ed divieto di viaggio erano già stati messi a punto a gennaio e tenuti in sospeso. Oggi i 28 hanno dato il via libera con la cosiddetta “proceduta scritta”. Saranno operative con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale Ue di domani. (con fonte ANSA)

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -