Lombardia: corsi di “pluralismo religioso” per la polizia penitenziaria

 

MILANO, 30 MAR – Una trentina di agenti della polizia penitenziaria delle carceri lombarde, in particolare di quelle di Milano, parteciperanno a tre giorni di formazione sul pluralismo religioso.

carcere-islam

Su 7.916 detenuti in Lombardia, ad oggi, il 46,73% è straniero. Interpellata sulla questione del rischio di processi di radicalizzazione religiosa dei detenuti Francesca Romana Valenzi, del provveditorato regionale dell’amministrazione penitenziaria, ha affermato di “non sentirmela di dire che le carceri siano un luogo privilegiato”.

Ricordando che a livello nazionale sono 200 i detenuti attenzionati perché possibili estremisti, Valenzi ha aggiunto che c’è “molto impegno” nella formazione degli agenti anche su questo tema. Nelle carceri “bisogna evitare la radicalizzazione ma soprattutto la ghettizzazione sulla base dell’appartenenza religiosa”, ha evidenziato inoltre Hamid Distefano della Coreis, presente insieme ai rappresentanti delle altre comunità religiose e delle università coinvolte nel progetto di formazione.  ANSA

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -