Bruxelles: 15enne rivela come è stato adescato da Isis in moschea

 

moschea3

Bruxelles – “Sono stato avvicinato in una moschea, mi hanno mostrato video dei massacri delle truppe di Assad e poi di combattenti dell’Isis, e mi hanno detto che avrei potuto diventare un martire come loro e guadagnarmi il regno dei cieli”. E’ la testimonianza, raccolta da Europe 1, di un 15enne, salvato dalla madre quando aveva ormai deciso di unirsi allo Stato islamico in Siria.

Dal racconto del ragazzino si intuiscono le strategie dei reclutatori che operano nei quartieri dai quartieri di Bruxelles popolati da persone di religione musulmana. “Ero confuso e stavo attraversando un periodo infelice – comincia la narrazione – a causa del divorzio dei miei genitori. Un uomo mi ha avvicinato in una moschea. Si e’ comportato come un amico, mi ha dato conforto”. Dopo qualche giorno “mi ha mostrato video dei massacri dell’esercito siriano dicendomi che questa e’ una cattiva politica, che va combattuta e annientata”, ha spiegato il 15 enne.

Dopo una settimana e’ arrivata la proposta di unirsi alla jihad. “Mi ha mostrato alcuni video con i volti dei martiri”, combattenti morti nel nome della jihad. “E mi ha detto che se avessi voluto, avrei potuto diventare come loro, e guadagnarmi il regno dei cieli. E che lui avrebbe potuto aiutarmi”, ha raccontato l’adolescente. “A quel punto – ha aggiunto – ho cominciato a pensare che avrei potuto farlo e avevo deciso di partire per la Siria”. Il giovane fortunatamente non e’ caduto nel tranello. La mamma lo ha sorpreso in casa mentre guardava uno dei video che gli era stato consegnato dal reclutatore, dopo lunghe discussioni e’ riuscita a convincere suo figlio a lasciar perdere. (AGI)

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -