Corsi antidroga nelle scuole, la replica di Scientology

Riceviamo e pubblichiamo

Egregio direttore,

ho l’articolo dal titolo La setta Scientology entra nelle scuole italiane con la scusa dei “corsi antidroga” pubblicato dal sito www.imolaoggi.it.

Rielevo con rammarico il subdolo tentativo di strumentalizzare una notizia drammatica, come l’arresto di un giovane spacciatore che per pochi euro ha passato droga ad una ragazza minorenne, per discriminare il credo religioso di chi, senza nessun interesse e tornaconto, togliendo perfino il tempo al proprio lavoro, sta cercando s aiutare i ragazzi a non cadere nell trappola dell’uso di droga.

Il problema droga è un grave problema che mette a rischio la vita dei nsotri ragazzi, spesso a contatto di “amici” o compagni che, per ignoranza, per incoscienza o per mille altri motivi, propongono loro di usare droga. I giovani di oggi sono bombardati da mille messaggi e spesso non accettano consigli dai professori, alcune volte perfino dai genitori, se questi non sanno come parlare la loro lingua.

Allora, che senso ha discriminare il credo religioso di chi è andato volontariamente a raccontare la propria esprienza con la droga agli studenti del Liceo Virgilio di Roma, che alla fine erano completamente soddisfatti per le informazioni ricevute, come testimoniato dagli stessi? La droga è droga e la morte non discrimina nessuno.

L’autore dell’articolo dovrebbe rilflettere su questo, come pure non dovrebbne diffondere falsità e calunnie in merito alla Chiesa di Scientology e a L. Ron Hubbard senza prima aver controverificato le fonti dalle quali le ha attinte.

Mi riferisco al suo commento tendenzioso inserito in parentesi, secondo il quale L. Ron Hubbard sarebbe stato membro della setta del satanista Aleister Crowley:

L. Ron Hubbard non è mai stato membro dell’Ordo Templi Orientis (OTO) di Aleister

Crowley. Qui di seguito vi è la traduzione di un articolo pubblicato l’8 ottobre 1969 dal “Sunday Times” di Londra (Allegato A) che spiega come mai L. Ron Hubbard ebbe contatti con Jack Parsons, capo della loggia americana dell’OTO

“Il 5 ottobre 1969, ‘Spectrum’ pubblicò un articolo intitolato: ‘Lo strano avvio della carriera di Ron Hubbard’. La Chiesa di Scientology ci ha inviato le seguenti informazioni:

Hubbard ha smantellato la magia nera in America. Il Dr. Jack Parsons di Pasadena, California, era il massimo esperto statunitense di combustibili solidi per razzi. Era in contatto con lo scellerato satanista inglese Aleister Crowley che si faceva chiamare ‘La Bestia 666′. Crowley dirigeva un’organizzazione mondiale chiamata Ordo Templi Orientis che aveva riti selvaggi e bestiali. Il Dr. Parsons era il capo della loggia americana situata al n. 100 di Orange Grove Avenue, Pasadena, California. Era una casa immensa, nella quale alloggiavano a pagamento i fisici nucleari che lavoravano al Cal. Tec.. Alcuni enti obiettavano al fatto che i fisici nucleari fossero ospitati tutti sotto lo stesso tetto.

A quel tempo (fine 1945 – inzio 1946, N. d. T.) L. Ron Hubbard era ancora un ufficiale della marina statunitense e siccome era conosciuto come scrittore e filosofo e aveva amici tra i fisici, venne mandato a risolvere la situazione. Andò a vivere nella casa e investigò i riti di magia nera e la situazione generale, scoprendo che era molto negativa.

Parsons scrisse a Crowley, in Inghilterra, riguardo a Hubbard. Crowley, La Bestia 666, evidentemente lo ritenne un nemico e mise in guardia Parsons. Tutto ciò è provato dalla corrispondenza portata alla luce dal ‘Sunday Times’. La missione di Hubbard fu un successo che andò oltre le aspettative di chiunque. La sede fu chiusa. Hubbard salvò una ragazza della quale abusavano. Il gruppo di magia nera si diperse, venne distrutto e non si riformò più. Il gruppo dei fisici includeva molti dei 64 massimi scienziati statunitensi che furono più tardi dichiarati ‘non fidati’ e licenziati dal governo con molta pubblicità.”

Ufficio Affari Pubblici

Chiesa di Scientology



   

 

 

1 Commento per “Corsi antidroga nelle scuole, la replica di Scientology”

  1. La setta di Scientology: Prima che venisse chiusa qualche anno fa mi trovavo presso un orologiaio invia Orefici Milano, di fronte la sede di scientology dove si svolgevano i famosi lavaggi del cervello, prima di cominciare vidi un signore che con un cesto distribuiva le pillole rosse, ci guardavano in malo modo facendoci capire che la nostra presenza non era gradita, finito il tutto passo unaltro signore con un cesto in manopieno di pillole blu.Uscirono tutti rincoglioniti da quella sala molto peggio di come fossero entrati.Adesso come puo’ scientology fare corsi antidroga ai ragazzi quando la droga e’ un elemento fondamentale che serve per manipolare la mente di quei poveri disgraziati.Il mio amico orologiaio mi disse di avere assistito sempre a scene raccapriccianti dove i partecipanti della setta iniziava a buttare soldi nel cesto senza rendersene conto.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -