Bologna: chiesta condanna a 11 mesi per l’assessore Frascaroli

 

frascaroli1BOLOGNA, 25 MAR – Il Pm Simone Purgato ha chiesto una condanna a 11 mesi per Amelia Frascaroli, assessore al Welfare del Comune di Bologna, imputata nel processo in rito abbreviato per le nozze ‘in extremis’.

E’ accusata di falso, davanti al Gup Letizio Magliaro, per aver celebrato il 22 luglio 2013 un matrimonio tra un ex vigile 72enne e un’ucraina di 54. Per l’accusa la straniera, come istigatrice, e l’assessore, come pubblico ufficiale, formarono il falso nel momento in cui si sosteneva che lo sposo, che morì poco dopo, era in grado di intendere e di volere e quindi che aveva espresso la volontà di contrarre matrimonio. Frascaroli non era presente in udienza. Imputato anche un notaio.

Amelia Frascaroli, ha celebrato all’ospedale un matrimonio civile in punto di morte di uno dei due coniugi. Risponde di falso ideologico per aver firmato il 22 luglio 2013 l’atto di nozze, pur sapendo che l’uomo di 71 anni, che unì con un’ucraina di vent’anni di meno, non era più in grado di intendere e di volere.

AGGIORNAMENTO TOGHE ROSSE

Amelia Frascaroli, assessore al Welfare del Comune di Bologna, imputata nel processo in rito abbreviato per le nozze ‘in extremis’, è stata assolta. Era accusata di falso, davanti al Gup Letizio Magliaro, per aver celebrato il 22 luglio 2013 un matrimonio tra un ex vigile 72enne e un’ucraina di 54. Per l’accusa la straniera, come istigatrice, e l’assessore, come pubblico ufficiale, formarono il falso nel momento in cui si sosteneva che lo sposo, che morì poco dopo, era in grado di intendere e di volere e quindi che aveva espresso la volontà di contrarre matrimonio. La straniera, prosciolta per il falso, è stata rinviata a giudizio per circonvenzione di incapace. Assolto in abbreviato anche il terzo imputato, un notaio.

Il caso è stato sollevato dall’ex-moglie e dal figlio dell’anziano, morto il giorno stesso delle  nozze.

Amelia Frascaroli è ben nota per le sue posizioni estremistiche a favore di migranti e occupanti abusivi di edifici.  Al contempo, da buona rappresentate xenofila della sinistra radical chic,  pare che si sia occupata di tutti tranne che dei bolognesi indigenti.

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -