Malati di Sla, Usala di nuovo in sciopero della fame, della sete e dei farmaci

 

sla-usala

CAGLIARI, 21 MAR – Riparte la protesta del battagliero malato di Sla, Salvatore Usala, che annuncia di nuovo lo sciopero della fame, della sete e dei farmaci per protestare contro il “mancato rispetto degli impegni da parte della politica regionale”. Stavolta però, il segretario del Comitato 16 Novembre Onlus e dell’associazione Viva la Vita Sardegna Onlus, non terrà alcun presidio davanti all’assessorato della Sanità, ma aspetta “una telefonata dal presidente Pigliaru che – spiega – mi confermi che la delibera è stata ultimata con le modifiche da me richieste” e una copia del documento.

“L’ultimo accordo fatto si è tradotto solo in una bozza di delibera – attacca Usala in una lettera aperta – Questa Giunta dimostra la sua inadeguatezza, l’assessorato alla Sanità è incapace di prendere decisioni, anche una virgola in delibera è una trattativa infinita con gli uffici – denuncia – State distruggendo il modello Sardegna creato da Soru e Dirindin, nemmeno Cappellacci ha osato tanto, anzi ha aumentato i fondi”, chiarisce.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -