Rocca di Papa: scoperta centrale per riciclaggio di auto rubate, 4 stranieri arrestati

 

Sono state colte in flagranza, mentre stavano ‘tagliando’ pezzi di auto in un bosco a Rocca di Papa. Ieri pomeriggio i Carabinieri della Stazione di Rocca di Papa e il personale del Comando Provinciale di Roma del Corpo forestale dello Stato hanno concluso una importante operazione che ha consentito di arrestare 4 persone. 3 cittadini romeni e uno albanese con precedenti specifici.

auto-rubatealtre foto su RomaToday

L’attività d’indagine è scaturita dagli accertamenti che da alcuni giorni il personale del Corpo Forestale sta effettuando a seguito del ritrovamento in un’area all’interno del Parco Regionale dei Castelli Romani di rifiuti abbandonati costituiti da parti di autovetture. Nel corso delle indagini, la Forestale, che nel frattempo aveva interessato anche la locale Stazione Carabinieri per avere ausilio, ha notato una Mercedes SLK viaggiare su una strada poderale nel bosco ed entrare in un’area recintata, delimitata da alte mura perimetrali e videosorvegliata. Immediati accertamenti hanno inoltre permesso di sapere che l’auto era stata rubata a Roma la sera precedente.

L’intervento è stato rapidamente pianificato. Il personale delle forze dell’ordine ha fatto irruzione e ha scoperto che nella vegetazione era nascosto un capannone da cui provenivano suoni metallici di seghe e frullini. Proprio in quel momento infatti i quattro erano intenti a tagliare in più parti la Mercedes SLK rubata. Inutile il tentativo di fuga di due persone. I quattro sono stati immediatamente bloccati e arrestati.

romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -